Il nostro sito utilizza cookie di profilazione anche di terze parti per inviare materiale informativo in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni e per negare il consenso al loro utilizzo leggi l'informativa. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Accetto

Reclami

La soddisfazione dei nostri clienti è per noi l'obiettivo primario. Prestiamo ascolto e dedichiamo tutta la nostra attenzione ad ogni singola richiesta per rispondere al meglio alle specifiche esigenze di ognuno.

Vogliamo quindi ricordarLe che il Servizio Clienti BancaPisaWeb è a Sua completa disposizione per fornire l'assistenza necessaria tramite tutti i canali disponibili e per trovare con Lei la soluzione migliore ad eventuali problematiche emerse.

Se avesse bisogno di inoltrarci un reclamo, potrà utilizzare il seguente modulo.

Preposto alla trattazione dei reclami è "Ufficio Reclami" presso Ufficio Legale di Banca di Pisa e Fornacette.
Le forme di inoltro dei reclami sono:
1) lettera raccomandata all’indirizzo: Banca di Pisa e Fornacette Credito Cooperativo - Direzione Generale - Ufficio Reclami - Via T. Romagnola, 93 – 56012 - Fornacette (Pi);
2) tramite posta elettronica ordinaria all’indirizzo: 08562.reclami@bancadipisa.it o bancapisaweb@bancapisaweb.it;
3) tramite posta elettronica certificata all’indirizzo: reclami@pec.bancadipisa.it.

Oltre ai suoi dati anagrafici, La preghiamo di precisare ogni altro dettaglio riguardante quanto accaduto nonché di allegare la copia della documentazione che ritiene più utile, indicando sinteticamente le Sue osservazioni ed avendo cura di apporre la Sua firma.

Esamineremo al più presto e con la dovuta attenzione la Sua segnalazione e avremo cura di fornirLe una risposta entro 30 giorni.

Se il Suo reclamo non venisse accolto, oppure se la risposta fornita non soddisfacesse le Sue aspettative, La informiamo che, prima di rivolgersi al giudice, può rivolgersi ai sistemi stragiudiziali di composizione delle controversie.
A tal proposito La informiamo che la Banca ha aderito a procedure di ADR (alternative dispute resolution), infatti prima di ricorrere al giudice si può rivolgere all'Arbitro Bancario Finanziario, un organismo collegiale destinato a fornire un sistema di risoluzione stragiudiziale delle controversie bancarie, al Conciliatore Bancario Finanziario, al fine attivare una procedura di conciliazione finalizzata al tentativo di raggiungere un accordo, e all’Arbitro per le Controversie Finanziarie, per le controversie legate alle materie disciplinate dal TUF.

Per maggiori informazioni, può scaricare: